Logo
blockHeaderEditIcon

Menu
blockHeaderEditIcon

Slider
blockHeaderEditIcon
prossimepartenze-titolo
blockHeaderEditIcon
prossimepartenze-testo
blockHeaderEditIcon

Viaggi confermati e in via di conferma  

OMAN, MONTAGNE, DESERTI E COSTE DEL SULTANATO
dal 26 dicembre al 3 gennaio 2021   

MYANMAR, IL REGNO DEI TEMPLI D'ORO
dal 8 al 18 gennaio 2021   

NAMIBIA-SUDAFRICA, IN VIAGGIO DA WINDHOEK A CAPETOWN
dal 7 al 21 febbraio 2021   

STATI UNITI, TOUR TRA I PARCHI NAZIONALI DEL NORD-OVEST
dal 20 giugno al 11 luglio 2021 (date da riconfermare)   confermato e completo 

NUOVA ZELANDA, NATURA E PAESAGGI NELLA TERRA DEI MAORI
dal 9 novembre al 2 dicembre 2021   

prossimepartenze-foto
blockHeaderEditIcon

Viaggi di cui abbiamo ricevuto richieste...

ARABIA SAUDITA, VIAGGIO NELLA STORIA DEL REGNO
dal 15 al 23 febbraio 2021

FINLANDIA, IL MEGLIO DELLA LAPPONIA D'INVERNO
dal 15 al 22 marzo 2021

NAMIBIA, ANTICHI SPAZI AFRICANI
dal 14 al 28 maggio 2021

TIBET-NEPAL, IN VIAGGIO ATTRAVERSO L'HIMALAYA
dal 20 settembre al 2 ottobre 2021

LAOS, IN VIAGGIO TRA MONASTERI, TEMPLI E NATURA
dal 5 al 18 dicembre 2021

DEFAULT : SENTIERO DI MATILDE
7/10/2020 13:21:21 (588 Letto)

Il Sentiero di Matilde di Canossa, tra storia e antichi borghi
dal 5 al 10 maggio 2021

Rivivere la storia di Matilde di Canossa attraversando gli antichi luoghi del suo grande feudo è un'impresa di straordinaria suggestione se si segue il Sentiero Matilde di Canossa, una rete di itinerari lungo le direttrici viarie del medioevo.  Esse conducono ai castelli della Gran Contessa passando per antichi borghi incastonati in un incantevole paesaggio naturale.  Quattro sono le tappe del nostro percorso, da Ciano d'Enza fino a Toiano, posto sul crinale appenninico, attraverso un percorso segnalato da cartelli..







Il Sentiero di Matilde di Canossa, tra storia e antichi borghi

dal 5 al 10 maggio 2021
 

(base 8 partecipanti)  |  Scadenza adesioni 10/04/2020 


PDF  Photobook "Il Sentiero di Matilde" di Dario Basile

 

Rivivere la storia di Matilde di Canossa attraversando gli antichi luoghi del suo grande feudo è un'impresa di straordinaria suggestione se si segue il Sentiero Matilde di Canossa, una rete di itinerari lungo le antiche direttrici viarie del medioevo. Esse conducono ai castelli della Gran Contessa passando per antichi borghi incastonati in un incantevole paesaggio naturale. Quattro sono le tappe suggerite, da Ciano d’Enza fino a Toiano posto sul crinale appenninico, attraverso un percorso segnalato da cartelli direzionali e da pannelli informativi. La lentezza del cammino permetterà di scoprire la grande suggestione del patrimonio artistico e storico lasciato dalla donna più importante del Medioevo. 
 

Programma: Il Sentiero di Matilde di Canossa, tra storia e antichi borghi  -   Colori di sabbia  for followers
 

PROGRAMMA

1° giorno - 05/05/2021  SAN POLO D’ENZA
Nel pomeriggio ritrovo dei partecipanti a San Polo d’Enza presso l’hotel.  Abbiamo il resto del pomeriggio da dedicare ad una passeggiata nei dintorni con paesaggi punteggiati da borghi che costellano i dolci pendii che salgono verso l’Appennino Reggiano.  Abbiamo il tempo per un briefing informativo riguardo il trekking sul Sentiero di Matilde di Canossa che cominciamo la mattina successiva.  Cena in un ristorante locale e pernottamento in hotel.
 

2° giorno - 06/05/2021  SAN POLO / CIANO D’ENZA / CANOSSA / CEREDOLO / SORDIGLIO   - 1^Tappa Sentiero Matilde di Canossa  (Lunghezza:  15,200 Km. - Tempo: 6.30 h.)
La prima tappa del Sentiero di Matilde di Canossa ha inizio da Ciano d’Enza, capoluogo del Comune di Canossa, e si snoda in un piacevole percorso tra boschi di roverella lungo la valle del Rio Vico. Con una breve deviazione raggiungiamo il Castello di Rossena oppure si prosegue verso il castello di Canossa circondato dai suggestivi calanchi che danno al paesaggio un aspetto quasi lunare. Si prosegue poi verso il Borgo di Cavandola, con una tappa al piccolo borgo di Votigno sede della Casa e del Museo del Tibet. Sempre da Cavandola costeggiamo le pendici del Monte Tesa, con belle vedute panoramiche sull’Appennino, e giungiamo a Ceredolo dei Coppi. Da Ceredolo proseguiamo poi lungo la strada asfaltata per Sordiglio e quindi continuiamo il cammino fino a giungere al nostro hotel per un breve riposo.  Usciamo per la cena in un ristorante locale e rientro per il pernottamento in hotel.
 

3° giorno - 07/05/2021  SORDIGLIO / BERGOGNO / CASINA / CARPINETI  - 2^Tappa Sentiero Matilde di Canossa  (Lunghezza:  17,300 Km. - Tempo: 7.30 h.)
In mattinata, dopo colazione in hotel, partenza per proseguire il cammino della seconda tappa che porta a Carpineti. Camminiamo verso Bergogno, poi svoltiamo a destra su una carrareccia che scende dolcemente nel fosso del Faieto. Attraversato il piccolo corso d’acqua, una vecchia mulattiera risale il castagneto fino alla località di Crocicchio. Deviamo dal percorso fino a giungere alla vicina Pieve di Paullo che presenta una bella facciata romanica, e di cui si ha notizia scritta fin dal 10° secolo in un diploma dell’imperatore Ottone II. Da Crocicchio proseguiamo fino a Monchio dei Ferri. Domina la valle la Corte dei Rossi, dimora rurale del tardo medioevo con due case a torre del XVI° secolo. Attraversando le località il Ponte e Carrobbio, arriviamo al Castello di Sarzano; un tempo fu una delle sedi più importanti del potere matildico.  Oggi rimangono il mastio, una torre utilizzata come campanile, alcune parti delle mura e i resti della porta d’ingresso. Scendiamo per un panoramico sentiero alla sottostante Casina, riportata in un elenco di beni dell’abbazia di Sant’Apollonio di Canossa nel 1116.  Proseguiamo il cammino tra le montagne emiliane, con edifici a metà tra residenze e castelli che ricordano i piccoli feudatari e le quotidiane lotte per la vita. Si susseguono borghi e paesaggi naturali tra campi coltivati e boschi di querce e castagni. Lago dei Pini, Giandeto, Mulino del Tasso, Paulli, e la suggestiva Corte settecentesca di Valcava e Croveglia. Il  Sentiero si ramifica verso Mandra, San Vitale e il castello di Carpineti prendendo il nome di Sentiero Spallanzani. Riprendiamo il Sentiero Matilde di Canossa lungo la valle di Carpineti, attraversiamo le località di Croce di Petrella, Giavello e Rio Minello fino alla chiesa di San Donnino di Tresinara, citata in antichi documenti fin dal 1191, che sembra sia stata edificata per volere di Matilde di Canossa. Dalla località Riana si prosegue lungo un sentiero che raggiunge la periferia Carpineti. Qui nel 957 venne a morte Litulfo, figlio dell’imperatore Ottone I, per mano di Atto Adalberto avo di Matilde di Canossa. Cena in un ristorante locale e pernottamento in hotel.
 

4° giorno - 08/05/2021  CARPINETI / TOANO  - 3^Tappa Sentiero Matilde di Canossa  (Lunghezza:  12,800 Km. - Tempo: 5.30 h.)
Nelle prime ore della giornata, dopo colazione in hotel, lasciamo Carpineti e cominciamo la terza tappa da Carpineti a Toano. Il Castello delle Carpinete svetta a cavallo di una delle più suggestive dorsali dell’Appennino reggiano. Lo raggiungiamo dal centro di Carpineti risalendo per l’antica via matildica. Era uno dei perni del sistema difensivo Canossano e residenza preferita da Matilde. Una breve deviazione di poco più di mezz’ora lungo il filo di cresta verso nord collega il castello con l’isolata pieve di San Vitale. Il Sentiero Matilde prosegue verso sud lungo le pendici del Monte Banzola, sorpassa Cà Serra, scende fino alla chiesa di San Pietro, attraversa Savognatica, Cà Bazzani, Cogliolla e oltrepassata la provinciale di fondovalle. Da qui inizia la salita sulla sponda destra, lungo l’antica “strada comunale” che taglia le coltivazioni in campo aperto fino a Cavola, nota per i suoi tartufi. Visitiamo la chiesa parrocchiale, che presenta nel portale e nei prospetti laterali notevoli decorazioni in pietra. Interessante anche l’oratorio della Madonna della Neve, con all’interno l’altare seicentesco in legno intarsiato, opera di Francesco Ceccati. In mezz’ora di cammino raggiungiamo Stiano, sulle pendici di monte Croce con l’antica casa detta dei Ceccati del XV° e XVI° secolo e il seicentesco Casino dei Manfredi. Proseguiamo poi su un’antica mulattiera fino a raggiungere la strada comunale per Corneto e per i campi e boschi fino al suggestivo borgo di Manno. Una carraia tra boschi e coltivi indica la direzione verso il crinale panoramico che, seguendo una traccia di antica mulattiera, conduce direttamente alla millenaria Pieve di Santa Maria di Toano, uno dei più importanti monumenti di architettura romanica dell’Appennino emiliano. Raggiungiamo l’hotel a Toano dove ci fermiamo per la cena e il pernottamento.
 

5° giorno - 09/05/2021  TOANO / GAZZANO  -  4^Tappa Sentiero Matilde di Canossa  (Lunghezza:  23,200 Km. - Tempo: 7.30 h.)
Colazione al mattino presto in hotel, poi proseguiamo il cammino per la quarta e ultima tappa del Sentiero di Matilde di Canossa, quella da Toano a Gazzano. Dalla Pieve di Santa Maria di Toano si prosegue lungo una carraia in direzione sud per raggiungere l’isolato oratorio di Prevedelli, un’interessante chiesa rurale, in posizione panoramica. Il Sentiero Matilde prosegue in forte discesa verso Frale e poi verso le Sorgenti termali di Quara del Dolo. Poi uno dei più spettacolari sentieri dell’Appennino reggiano percorre alto sulle gole del Dolo fino a Cadignano, nel comune di Villa Minozzo. Il vicino abitato di Gova, come i centri di Costabona e Morsiano, è famoso per i “maggi”, ovvero le rappresentazioni drammatiche di origini epiche cavalleresche tipiche dell’alto bacino del Secchia e del Dolo nonché della Garfagnana. Da Cadignano il Sentiero Matilde si divide proseguendo in direzione del versante modenese e delle diverse varianti in Appennino Reggiano. Arriviamo nel pomeriggio a Gazzano, mèta finale del nostro Sentiero di Matilde di Canossa, e ci riposiamo in hotel prima di uscire per la cena in un ristorante locale.


6° giorno - 10/05/2021  GAZZANO
Dopo colazione in hotel, attendiamo l’arrivo dell’autobus che ci porta a Reggio Emilia e dci dirigiamo alla stazione dei treni per il rientro alle città di residenza.


 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

- 650 Euro / persona   


 

LA QUOTA COMPRENDE:

- 5 pernottamenti in Hotel / Bed & Breakfast con prima colazione compresa
- Assistenza di un coordinatore italiano
- Guida escursionistica per 4 giorni, compreso vitto e alloggio
- Ingressi a musei e visite a Bologna e Firenze
- Set COLORI DI SABBIA™ a ogni partecipante contenente quaderno di viaggio e t-shirt con logo fronte e retro



LA QUOTA NON COMPRENDE:

- La quota d'iscrizione: 25 euro/persona (quota di gestione pratica che comprende l'assicurazione medico bagaglio)
- Tutti i pranzi e le cene durante il tour dal primo all’ultimo giorno
- Le bevande, le mance e ogni altra spesa non inserita nella sezione "la quota comprende"
 

EXTRA

- Supplemento camera singola: su richiesta


Indietro Pagina stampabile Invia questa notizia a un amico Pagina stampabile
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Footer-01
blockHeaderEditIcon
Area Login

Login

---------------

blockHeaderEditIcon
Newsletter
blockHeaderEditIcon

COLORI DI SABBIA™
tel. 02.39211428  -  cell. 338.9377821

Organizzazione tecnica:
King Holidays  s.r.l.  Filiale di Milano
Via Mario Pagano, 52   20145 Milano

Copyright © 2003-2020  Colori di sabbia™
P.IVA. 04260020963

info@coloridisabbia.it

Social-Icons
blockHeaderEditIcon

Seguici sui tuoi social preferiti

Per aggiornarti su tutte le news,  le foto pubblicate,  i video degli ultimi viaggi,  le nostre attività,  le discussioni tra appassionati e molto altro ancora...
 

                 

Untermenu
blockHeaderEditIcon

Nome utente:
Login utente
Email
*